You are here

MiniBk: Un asciugamano, una bottiglietta e la partita di Serie B

Cos’hanno in comune un asciugamano, una bottiglietta d’acqua ed una partita di serie B?

Se siete tra quelli sempre presenti alle partite della Serie B, rispondere al quesito sarà facile. Per tutti quanti gli altri, invece, daremo la soluzione nelle prossime righe. La squadra della Tiber, negli ultimi turni interni, e per tutte le prossime partite, inserisce nel gruppo della prima squadra anche due lupetti del Minibasket a rotazione. Compito, quello fare servizio in campo, aiutando dove ci sia bisogno. Si potrebbe parlare di gavetta, nella più classica delle declinazioni. Alla coppia di giornata, è affidato il compito, prezioso, di agevolare durante I time-out, I due arbitri, portando acqua ed asciugamano. La notizia non è una novità assoluta per la palla a spicchi, ma a queste longitudini (di campionato), oseremmo dire che siamo dei pionieri. Ovviamente l’aspetto che vogliamo rimarcare non è questo, quanto il premio assegnato ai nostri ragazzi, e conseguente visibilità (per la loro gioia), davanti al pubblico in tribuna, sorpreso e sorridente per la novità, che non ha lesinato applausi al momento del primo ingresso. Si parla spesso di motivazioni da trovare, chiavi per aprire porte immaginarie che noi adulti mettiamo per separare. Alla fine basta qualche cosa di semplice, per centrare l’obiettivo. Se avete avuto la forza di leggere fino a qui “non mollate”. Le ultime righe successive ai ringraziamenti, le lasciamo ai commenti dei 4 ragazzi(Riccardo, Ettore, Andrea e Iacopo), che di proprio pugno hanno voluto raccontarci com’è andata. Per I ringraziamenti, non possiamo che partire dal Press. Massimo Cilli, sempre pronto , aperto e disponibile alle “nuove” idee. Ringraziamenti alla Lega Nazionale Pallacanestro, che ha subito preso la “palla al balzo”, mettendoci in contatto con il C.I.A (Comitato Italiano Arbitri), per ottenere l’autorizzazione necessaria, arrivata in pochissime ore. Ma e sopratutto alle due coppie di arbitri, che durante le partite, con quel pizzico d’imbarazzo spontaneo per la novità, hanno interagito con I nostri ragazzi, scambiando anche qualche battuta con loro negli spogliatoi. A Noi questo è piaciuto molto, ed eravamo certo che I “fischietti” si sarebbero comportati così, valore aggiunto all’esperienza dei nostri ragazzi! Se domani, I nostri lupetti saranno fieri guerrieri in campo, nel rispetto delle regole e degli avversari, saprete dove tutto ebbe inizio. Vi lasciamo alla lettura dei pensieri post partita, che volutamente abbiamo lasciato in originale. KEEP CALM & MINIBASKET @ TIBER

Alessandro Barilani – Ufficio Stampa US TIBER BASKET

Post Correlati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti